Una città dove si fondono storia e cultura: Macerata

La città sorge su una collina che domina due valli, la vallata del fiume Potenza e quella del fiume Chienti. Situata a 30 km del mare Adriatico e a circa 60 km dall‘Appennino umbro-marchigiano, Macerata è una città dove storia e cultura si fondono per dare vita ad un centro ricco di testimonianze di un passato importante.

L’origine di Macerata risale alla città romana Helvia Recina, evoluzione di una preesistente città italica forse del III secolo a.C. abitata dai Piceni. I resti del teatro romano del II secolo d.C. evidenziano la prosperità dell’insediamento. Nel IV o V secolo le invasioni dei Goti costrinsero la maggior parte dei ricinesi a spostarsi sulle colline dove furono fondati i centri medievali di Macerata e Recanati.
Il Comune di Macerata nasce il 29 agosto 1138.

Cose da non perdere a Macerata

I Giardini Diaz, realizzati nel 1897, sono la più grande area verde della città, ideale per le passeggiate e il gioco dei bambini.

La cinta muraria, del XIV secolo. La fortificazione, splendidamente ristrutturata, era completa di 32 bastioni quadrangolari e poligonali e di imponenti porte d’accesso merlate.

Piazza della Libertà, in pendenza e dalla forma irregolare. Si affacciano sulla piazza Palazzo dei Priori, caratterizzato da un portale marmoreo del 1509; la Loggia dei Mercanti in stile rinascimentale; il Palazzo del Comune; il Teatro Lauro Rossi ed il complesso dell’ Università e la Chiesa di S. Paolo, costruita nel ‘600.

A Macerata sorge una tra le Università più antiche nel mondo, fondata nel 1290.

In Piazza della Libertà si affaccia anche la Torre Civica, uno dei simboli di Macerata, alta 64 metri, completa di orologio astronomico costruito nel 1569 dai fratelli Ranieri di Reggio Emilia.

Palazzo Compagnoni Marefoschi e Palazzo Buonaccorsi. Entrambi sono belle ed antiche dimore di famiglie aristocratiche, ricche di storia e tesori artistici. Il settecentesco Palazzo Buonaccorsi ospita i Musei Civici.

La Cattedrale di Santa Maria della Misericordia, in piazza Strambi, la più piccola basilica al mondo, realizzata nel 1447.

L’antico Duomo di San Giuliano del X secolo, attualmente in fase di ristrutturazione dopo i terremoti del 2016.

Lo Sferisterio, un teatro all’aperto situato nel centro storico di Macerata, un’arena semicircolare un tempo destinato al gioco della palla col bracciale o con gli animali.

L’Hotel Lidia è sempre a disposizione per chi viene a soggiornare dalle nostre parti.
Chiama il numero 0731814831 per prenotare la tua camera.